I Nostri Casi

In questa sezione pubblicheremo alcuni casi trattati dal nostro Studio avendo cura di salvaguardare pienamente la segretezza delle informazioni ricevute dal Cliente nonché la sua privacy. Proprio a tal fine non faremo espresso riferimento a nomi, luoghi e date. I fatti narrati nei casi che seguiranno potrebbero invece essere, in parte, romanzati per assicurare il massimo grado di riservatezza possibile mentre l'impostazione difensiva descritta, le pronunce dell'Autorità Giudiziaria a cui si fa riferimento nonché le norme applicate nel caso concreto sono quelle reali. Il nostro auspicio è quello di far comprendere appieno la complessità della Professione forense che in prima battuta si esercita entro le rassicuranti mura dello Studio dell'Avvocato e quindi di apprezzarne maggiormente il ruolo nella mutevole realtà contemporanea. Ci auguriamo che questo approccio, assai unico e sperimentale nel nostro settore, possa darci e sopratutto darvi grande soddisfazione. Buona lettura, Avv. Luca Pagano

  • Persona che tiene in mano una maschera
    I Nostri Casi

    La maschera del male:

    Ancora oggi quando ricordiamo questo caso veniamo colti da sentimenti assai contrastanti ed a breve ne comprenderete il motivo. La Cliente si è rivolta al nostro Studio in ragione di una vicenda accadutale alcuni mesi prima allorchè la stessa aveva deciso di fermarsi al solito distributore al fine di rifornire di carburante la propria autovettura. Il dipendente del benzinaio la faceva quindi spostare e quindi accostare ad un erogatore di carburante (non inquadrato dalle telecamere di sorveglianza dell’esercizio) ed inaspettatamente esibiva alla Cliente il proprio organo riproduttivo !!! La Cliente atterrita per l’accaduto fuggiva dal distributore e decideva di denunciare immediatamente il responsabile ma al contempo domandava al nostro Studio…

  • Una persona in carcere
    I Nostri Casi

    Tentato omicidio: ingiustamente incolpato

    Quello che prospettiamo è un caso che definiamo “storico” nel nostro Studio che ci ha coinvolto anche emotivamente in quanto esso racchiude l’anima stessa e l’importanza della Professione forense nonché la motivazione per la quale abbiamo deciso didiventare Avvocati.Senza troppi preamboli evidenziamo che in questo caso il Cliente era stato chiamato a difendersi da un’accusa gravissima ed infamante, nello specifico si trattava di un’accusa per tentato omicidio, delitto che però il Cliente non aveva commesso ! Colui che da lì a poco sarebbe diventata la persona offesa stava serenamente trascorrendo del tempo presso la propria abitazione allorché qualcuno suonava alla sua porta d’ingresso. Una volta aperta la porta la persona…